PrésentationMode d’emploiServices associésRéutilisations

Liste des chapitres

Catalogue des ouvrages en relation avec celui-ci
Liste des pages de ce livre | Cosmétologie Cliquez ici pour telecharger tout ou partie de ce document au format Adobe PDF (Acrobat) PDF

Amato, Cintio d'. Prattica nuova, et utilissima di tutto quello, ch' al diligente barbiero s'appartiene... ove si discorre del cavar sangue, medicar, ferite, et balsamar corpi humani...
Napoli : G. Fasulo, 1671.

 
Nombre de pages : 213            1-213
[sans numérotation] [Frontispice]
[sans numérotation] Al. M. III. Sig.e padron mio colendiss il signor Carlo Pignataro
[sans numérotation] Ai gloriosissimi santi Cosmo et Damiano singolari protettori dell'arte, e dell'autore
[sans numérotation] [Au lecteur]
1 Breve et utilissimo discorso di tutto quello, ch'al diligente barbiero appartiene, e particolarmente del cavar sangue. Anatomia compendiosa delle vene. Cap. I
5 Dell'anatomia dell'arteria. Cap. II
8 Dell'eccelenza, e nobilita dell' officio del barberio. Cap. III
11 Dell'elettione del barbiero. Cap. IV
12 Avvertimento secondo circa la persona del sagnatore, o salaffatore, e quel ch'a lui va congiunto. Cap. V
14 Dell'atto del taglio, e primieramente come debba tener si in mano la lancetta, econoscersi il difetto della punta di essa. Aavvertimento primo. Cap. VI
15 Come debba ferir si la vena avertimento secondo. Cap. VII
16 Della qualita, ch'aver dee la lancetta, e del salasso à colpo di zeccarda, o zingadorla. Avertimento terzo. Cap. VIII
19 Quali, & quante siano le vene, che nell'humano corpo per caggione de morbi vengono aperte, & per quante caggioni s'incidano. Cap. IX
23 Dove stia situata la vena, et la cagione del dolore, che nel salasso auuenir suole. Cap. X
24 Del secar una vena per un'altra. Cap. XI
26 Della sincope, che viene per cagione del salasso. Cap. XII.
32 Del salasso da farsinella vena safena, detta volgarmente la vena della madre. Cap.XIII
37 Del salasso da farsi per cura delle fiatiche. Cap. XIV
39 Del salasso della vena della fronte e del suo giovamento. Cap. XV
41 Del salasso della vena del segato, del modo si sanguinarla, e dell'utilia che ne perviene. Cap. XVI
45 Dell'incisionne della vena commune e dell'utile, che da quella si riceve. Cap. XVII
48 Del salassar la vena nel labro. Cap. XVIII / Del modo del salas sur la vena dalla testa, tanto nella piegatura del braccio, quanto nel troneo, come nella figura si mostra. Cap.XIX
51 Del vero modo da incidere le vere delle mani e del loro givarmento. Cap. XX
55 Del salassare la vena sotto la lingua. Cap. XXI
57 Del modo di cavar sangue da dentrole narici con le sanguifughe. Cap. XXII
60 Modo di cavar sangue dalle narici d'altra guisa fenza le sanguisughe cosa oltro modo salutifera per l'eresipele. Cap. XXIII
61 Quali sanguisughe e legger si debbano e come purgar si possono. Cap. XXIII
63 Del modo di applicare le sanguisughe al luogo del sedere, é dell'utile che ne perviene. Cap. XXV
67 Dell'applicar le sanguisughe dierro orecchi e del beneficio, che ne pervienne. Cap. XXVI
68 Del vero modo d'applicar le sanguisughe sopra il fondamento, da noi codola chiamata, a nel braccio da fanciulli. Cap. XXVII
71 Dello stagnar le vene aperte dalle sanguisughe. Cap. XXVIII
73 Del modo din applicar le ventose, e del giovamento, che da lor si riceve. Cap. XXIX
76 Avvertimenti necessarii per l'incisione delle ventose. Cap. XXX
81 Modo d'applleare i galli, i piccioni, i cagnoli & le ranocchie per i mali della testa. Cap. XXXI
82 Dell'applicatione de pulmoni. Cap. XXXII
84 De sedagni, o rottory, o Fontanelle, o cauterii, cosi cariamente chiamate. Cap. XXXIII
90 Dell'utilita, che si cava da cautery. Cap. XXXIV
91 De cauterii del collo. Cap. XXXV
97 De v essicatory. Cap. XXXVI
103 Della relassatione delle gengive. Cap. XXXVII
104 Conserva da costingere le gengive, e firmar li denti. Cap. XXXVIII
106 Del tufo, e delle macchie de denti. Cap. XXXIX
108 Altra conserva per imbiancare, e mantenere i denti. Cap. XL
109 Del modo di salassar l'arterie delle tempie e lor utilita. Cap. XLI
112 Del modo di salassar la vena giugulare & sue utilita. Cap. XLII
114 Della convenienza tra il barberio & il medico nelle prime cure de ferite. Cap. XLIII
116 Della prima cura delle ferite. Cap. XLIV
118 Della prima cura delle contusions. Cap. XLV
120 Della prima cura del flusso del sangue. Cap. XLVI
121 Il modo di brugiare ul corno del cervo, necessario moltonelle conserve de denti. Cap. XLVII / Modo di fare il calcante come cosa necessaria per i sangue. Cap. XLVIII
122 Acqua di sale, la quale fali dentibianchi & anco vale all'ulcere delle gengive. Cap. XLIX
123 Del vero modo di preservare da corruttione o dicemo di balsamare i corpi morti. Cap. L
129 Libro secondo. A studiosi chirurgici & artefici sagnatori
131 Necessita, & nascimento dell'arte de Barbieri. Cap. I
139 Del rimedio della scarificatione. Che cosa sia scarificatione & in che differisca dalle ventose à sangue, e dalla sanguia,& delle differenze, o modi di essa scrarifiacatione. Cap. II
153 Delli opportuni tempi di cavar sangue. Cap. III
156 Anathomia del dangue, à vero modo di giudicarlo. Cap. IV
165 D'un altra parte di mesterio; in che il barberio gl'ordini del medico esseguir deue. Cap. V
169 Tavola de capi
171 Tavola delle cose piu notabili in quest'opera contenute
Nombre de pages : 213            1-213